IL CLAN DEL DESTINO.

Mi chiamo Bilal,
ho la pelle marrone e lo sguardo nel vuoto,
sono qui da un minuto con in mano una foto,
c’è una donna che ride con in braccio un bambino
sono il figlio e la moglie di un clandestino.

Non ho rubato mai niente e non sono un bandito
Son partito dal Gambia con un sogno proibito
Dare a quella famiglia un futuro migliore
in certi posti si muore senza fare rumore.

In Gambia insegnavo il pianoforte ai bambini
La musica come l’amore non conosce confini
Per mia moglie e mio figlio suonavo più forte
Perché l’amore e la musica vanno oltre la sorte.

Son partito dicendo “troverò un posto in cui stare,
un luogo sicuro dove non sanno sparare”
lei mi sorrise sincera con i suoi occhi speciali
sembrava proprio un angelo con le ali e gli occhiali.

Ho attraversato l’inferno fra minacce e torture
Ho guardato negli occhi le mie più oscure paure
Ho visto morire persone senza un peccato o uno sbaglio
E soldati ubriachi fare il tiro al bersaglio.

Ho attraversato quel mare con centoventi persone,
centoventi sciagure in un solo barcone,
per tre giorni con un piede nel mare e i suoi flutti,
perché anche all’inferno non c’è spazio per tutti.

Il barcone affondava con cattiveria costante
Tra la vita e la morte c’è un brevissimo istante.
C’è una mano straniera che mi strappa alle onde
Ma il terrore che provo mi stordisce e confonde.

Ho la pelle marrone e lo sguardo nel vuoto,
sono qui da un minuto e ho in mano una foto,
c’è una donna che ride e un bambino paffuto,
sono il figlio e la moglie di un sopravvissuto.

Siamo persone anche noi con il nostro cammino
Siamo quelli arruolati al clan del destino
Perché la vita è una ruota che gira costante,
può farti nascere uomo o soltanto migrante.

Francesco Lollerini 🖋

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...